Home » Pareti Ventilate - Descrizione tecnica

 

Pareti Ventilate - Descrizione tecnica

 

Facciata Ventilata Granitech GHV


La facciata ventilata Granitech GHV si basa sul sistema integrato lastre in Gres fine porcellanato Granitifiandre comprensive di retinatura di sicurezza, materassino coibente e struttura in alluminio.
La struttura è composta di profili e staffe entrambi ricavate da estrusione di lega d'alluminio 6060 della serie 6000 secondo UNI EN 573-3, allo stato fisico T6 secondo UNI EN 515.
I profili estrusi verranno installati in posizione verticale per mezzo di appropriate staffe a L e costituiranno il supporto per il fissaggio delle lastre in gres porcellanato mediante placche con ganci in acciaio inox Aisi 316. Nel fissaggio dei montanti alle staffe, si avrà cura che il profilo risulti vincolato in modo fisso in un solo punto, lasciando libertà di movimento in senso longitudinale negli ulteriori fissaggi per garantire gli adeguati spazi necessari per l'effetto delle dilatazioni termiche dell'alluminio. La sicurezza di tutto il sistema dovrà essere garantita da opportune verifica in accordo con le norme vigenti (Norme Tecniche per le Costruzioni D.M. 14.09.05).
Tra le lastre di rivestimento in gres porcellanato e la struttura metallica verranno interposte apposite guarnizioni in EPDM per evitare rumorosità per vibrazioni.
Il sistema GHV prevede fughe orizzontali pari a 6 mm e fughe verticali variabili da 2 a 10 mm ca.


Staffe di fissaggio


Le staffe di fissaggio dei profili verticali al supporto murario saranno ricavate da estrusione e successivamente lavorate mediante forature, asolature e piegature. In particolare le piegature avranno lo scopo di creare un sistema di molle di prefissaggio dei montanti per permettere un ottimale montaggio della struttura metallica.
Le staffe saranno di due tipologie:

  • Staffe in corrispondenza dei giunti della struttura metallica verticale, atte a sostenere le azioni verticali e orizzontali;

  • Staffe da posizionare tra un giunto e l'altro, atte a trasferire al supporto murario le azioni orizzontali agenti sulla facciata ventilata.

Struttura metallica


I profili verticali avranno sezione a "T" con dimensione complessiva delle ali pari a 65 mm e spessore minimo 2 mm, mentre l'anima avrà lunghezza 48 mm. La superficie dell'anima sarà provvista di rilievi longitudinali (derivanti dall'estrusione) per consentire l'accoppiamento con le staffe di fissaggio, lequali presenteranno sulla superficie, i medesimi rilievi. Lo spessore del profilo in corrispondenza dell'anima sarà comunque 2 mm.
L'accoppiamento delle due superfici provviste di rilievi longitudinali eviterà che l'elemento di fissaggio dei due elementi venga sollecitato con azioni taglianti per azioni agenti ortogonalmente alla superficie della facciata ventilata (azione del vento e azione sismica orizzontale).
I profili a T saranno provvisti di verniciatura a polvere di spessore min. 60 secondo UNI 10681 e UNI 9983. La verniciatura costituirà una ulteriore protezione superficiale contro gli agenti atmosferici ed inoltre avrà lo scopo di evitare antiestetici riflessi di luce tra le fughe delle lastre di rivestimento.


Placche con ganci


Le lastre di rivestimento in gres porcellanato, verranno fissate alla struttura metallica in alluminio per mezzo di placche in acciaio inox.
Le placche saranno verniciate in colore nero per evitare antiestetici riflessi di luce tra le fughe delle lastre di rivestimento ed inoltre saranno provviste di ganci disassemblabili in acciaio inox, verniciati con colore che riproduce la tinta del tipo di gres porcellanato scelto. Ogni gancio potrà così avere, se richiesto, colorazione differente in modo che risulti sempre esteticamente gradevole, l'accostamento di lastre in gres porcellanato con colori differenti tra loro.
Le placche con ganci potranno essere assemblate in diversi modi:

  • con 1 o 2 ganci per le placche alla base e alla sommità della parete ventilata, e per quelle in corrispondenza dei giunti dei montanti;

  • con 4 o 2 ganci per le placche in corrispondenza della zona centrale o laterale della facciata ventilata, rispettivamente.

Tra i ganci verrà predisposta una iniezione in polietilene ad alta densità in modo che sia sempre garantita la regolarità della fuga orizzontale di misura pari a 6 mm.


Elementi di fissaggio e connessioni

  • La staffe verranno fissate al supporto murario mediante idonei tasselli in acciaio inox A4/A2 di tipo meccanico o con ancorante chimico.

  • I montanti verranno vincolati in corrispondenza delle staffe per mezzo di rivetti in lega di alluminio con chiodo in acciaio inossidabile (rivetto Al 4,8x12/14).

  • Le placche con ganci per il fissaggio delle lastre alla struttura metallica, verranno vincolate per mezzo di rivetti in lega di alluminio verniciati in colore nero, con chiodo in acciaio inossidabile (rivetto 3,2x8/6,5).

Isolante


Pannello semirigido idrorepellente in lana di vetro con trattamenti speciali con resine termoindurenti e presenza di velo vetro nero su una faccia del pannello in modo da creare una prima barriera agli agenti atmosferici ed oscurare il giunto aperto tra le lastre.

  • Densità = 40 Kg/mc;

  • Conduttività termica = 0,034 W/mK.

Facciata Ventilata Granitech GHS


La facciata ventilata Granitech GHS si basa sul sistema integrato lastre in Gres fine porcellanato Granitifiandre comprensive di retinatura di sicurezza, materassino coibente e struttura in alluminio.
La struttura è composta di profili e staffe entrambi ricavate da estrusione di lega d'alluminio 6060 della serie 6000 secondo UNI EN 573-3, allo stato fisico T6 secondo UNI EN 515.
I profili estrusi verranno installati in posizione verticale per mezzo di appropriate staffe a L e costituiranno il supporto per il fissaggio di un ulteriore profilo in alluminio estruso posizionato orizzontalmente. Le lastre in gres porcellanato saranno appese agli elementi orizzontali, per mezzo di appropriati accessori che prevedono la realizzazione di un foro tronco-conico nelle lastre stesse.
Nel fissaggio dei montanti alle staffe, si avrà cura che il profilo risulti vincolato in modo fisso in un solo punto, lasciando libertà di movimento in senso longitudinale negli ulteriori fissaggi per garantire gli adeguati spazi necessari per l'effetto delle dilatazioni termiche dell'alluminio. La sicurezza di tutto il sistema dovrà essere garantita da opportune verifica in accordo con le norme vigenti (Norme Tecniche per le Costruzioni D.M. 14.09.05).
Tra le lastre di rivestimento in gres porcellanato e la struttura metallica verranno interposte apposite guarnizioni in EPDM per evitare rumorosità per vibrazioni.
Il sistema GHS prevede fughe orizzontali e verticali variabili variabili da 2 a 10 mm ca.


Staffe di fissaggio


Le staffe di fissaggio dei profili verticali al supporto murario saranno ricavate da estrusione e successivamente lavorate mediante forature, asolature e piegature.
In particolare le piegature avranno lo scopo di creare un sistema di molle di prefissaggio dei montanti per permettere un ottimale montaggio della struttura metallica.
Le staffe saranno di due tipologie:

  • Staffe in corrispondenza dei giunti della struttura metallica verticale, atte a sostenere le azioni verticali e orizzontali;

  • Staffe da posizionare tra un giunto e l'altro, atte a trasferire al supporto murario le azioni orizzontali agenti sulla facciata ventilata.

Struttura metallica


I profili verticali avranno sezione a "T" con dimensione complessiva delle ali pari a 65 mm e spessore minimo 2 mm, mentre l'anima avrà lunghezza 48 mm.

La superficie dell'anima sarà provvista di rilievi longitudinali (derivanti dall'estrusione) per consentire l'accoppiamento con le staffe di fissaggio, le quali presenteranno sulla superficie, i medesimi rilievi.
Lo spessore del profilo in corrispondenza dell'anima sarà comunque 2 mm.
L'accoppiamento delle due superfici provviste di rilievi longitudinali eviterà che l'elemento di fissaggio dei due elementi venga sollecitato con azioni taglianti per azioni agenti ortogonalmente alla superficie della facciata ventilata (azione del vento e azione sismica orizzontale).
I profili a T saranno provvisti di verniciatura a polvere di spessore min. 60 secondo UNI 10681 e UNI 9983. La verniciatura costituirà una ulteriore protezione superficiale contro gli agenti atmosferici ed inoltre avrà lo scopo di evitare antiestetici riflessi di luce tra le fughe delle lastre di rivestimento.
I profili orizzontali avranno sezione con disegno adatto a permettere l'incastro degli elementi di fissaggio delle lastre e verranno fissati ai profili verticali per mezzo di rivetti.
I profili orizzontali saranno provvisti di verniciatura a polvere di spessore min. 60 secondo UNI 10681 e UNI 9983. La verniciatura costituirà una ulteriore protezione superficiale contro gli agenti atmosferici ed inoltre avrà lo scopo di evitare antiestetici riflessi di luce tra le fughe delle lastre di rivestimento.


Fori e tasselli


Le lastre di rivestimento in gres porcellanato, verranno fissate alla struttura metallica orizzontale per mezzo di graffe in alluminio ad incastro.
Le graffe saranno fissate alle lastre per mezzo di appositi tasselli ad espansione realizzati in acciaio inox Aisi 316. Tali tasselli prevedono la realizzazione di fori tronco-conici sul retro delle lastre.
Ogni lastra sarà provvista di quattro fori e relative quattro graffe, posizionati su due linee parallele ai lati orizzontali. Le due graffe appartenenti all'allineamento superiore saranno provviste di viti di regolazione per permettere la perfetta orizzontalità di posa delle lastre.
Tra le graffe e le lastre verrà interposta una guarnizione in EPDM per permettere un perfetto accoppiamento dei due elementi e per evitare rumorosità per vibrazioni.


Elementi di fissaggio e connessioni

  • Le staffe verranno fissate al supporto murario mediante idonei tasselli in acciaio inox A4/A2 di tipo meccanico o con ancorante chimico.

  • I montanti verranno vincolati in corrispondenza delle staffe per mezzo di rivetti in lega di alluminio con chiodo in acciaio inossidabile (rivetto Al 4,8x12/14).

  • Le placche con ganci per il fissaggio delle lastre alla struttura metallica, verranno vincolate per mezzo di rivetti in lega di alluminio verniciati in colore nero, con chiodo in acciaio inossidabile (rivetto 3,2x8/6,5).

Isolante


Pannello semirigido idrorepellente in lana di vetro con trattamenti speciali con resine termoindurenti e presenza di velo vetro nero su una faccia del pannello in modo da creare una prima barriera agli agenti atmosferici ed oscurare il giunto aperto tra le lastre.

  • Densità = 40 Kg/mc;

  • Conduttività termica = 0,034 W/mK.

Benvenuti in Granitech

Granitech si occupa del progetto e della realizzazione di rivestimenti in facciata ventilata e di pavimenti in sopraelevato. Con i suoi sistemi innovativi, Granitech è in grado di sviluppare soluzioni ad alto livello per importanti realizzazioni nell'ambito dell'architettura contemporanea.

Pareti Ventilate

Le pareti ventilate sono soluzioni costruttive multistrato che consentono l'installazione a "secco" degli elementi di rivestimento.

Approfondisci

Pavimenti Sopraelevati

Sistemi di pavimentazione concepiti per rispondere alle diverse esigenze logistiche di ambienti a alta concentrazione d'impianti.

Approfondisci

Glossario

Definizioni di termini e frasi comunemente usati nel campo delle applicazioni ventilate e sopraelevate.

Approfondisci